Il genio italiano per eccellenza fatto rivivere con migliaia di granelli di sabbia. A 500 anni esatti dalla morte di Leonardo da Vinci, Jesolo ha deciso di dedicargli la 22esima edizione del "Festival Internazionale delle sculture di sabbia”. Artista, scienziato, ingegnere e inventore. O, più semplicemente, “genio”. E tutti questi concetti sono rappresentati attraverso le sculture di sabbia dolomitica scolpite dai migliori artisti al mondo coordinati, come sempre, dal direttore artistico Richard Varano, statunitense ex campione del mondo di sculture di sabbia.

Le opere, realizzate in piazza Brescia, saranno visibili fino alla metà di settembre. Tra le opere in sabbia, una statua dedicata al disegno dell'Uomo Vitruviano, una rappresentazione dell’affresco de La Battaglia di Anghiari, una statua che riproduce il dipinto su tavola Leda col Cigno, un’opera dedicata agli studi di anatomia compiuti da Leonardo.